top of page

 

Civitavecchia si trova a circa 70 km da Roma ed è un porto marittimo. Uno dei sobborghi di questa città (Pantano) è diventato famoso perché una piccola statua della Vergine di Medjugorje, da allora chiamata “La Madonnina di Civitavecchia” pianse quindici volte lacrime di sangue tra il 2 febbraio e il 15 marzo 1995.

 

La parrocchia di Sant'Agostino a Pantano è stata eretta come santuario mariano dal 15 marzo 2005 con decreto del vescovo della diocesi, mons. Grillo. Inoltre l'attuale vescovo, mons. Luigi Marcucci, ha incoronato la Madonnina il 26 aprile 2014 in occasione di una messa pontificia concelebrata con il vescovo emerito mons. Grillo, l'arcivescovo Giovanni Marra e numerosi sacerdoti della diocesi.

A seguito delle lacrimazioni, la famiglia Gregory alla quale appartiene la statua ha assistito anche alle apparizioni della Beata Vergine Maria, in particolare padre Fabio e la figlia Jessica. Queste apparizioni continuano ancora oggi.

Chi è il padre di famiglia Fabio Gregory, testimone delle lacrimazioni della Madonnina? Elettricista di professione, fu avvicinato dai testimoni di Geova nella primavera del 1994 e iniziò ad allontanarsi dalla fede cattolica. Tuttavia, questo non è durato. Per rendere grazie per il suo ritorno alla fede cattolica, ha chiesto al parroco della sua parrocchia una piccola statua della Vergine. È così che Don Pablo Martin Sanguiano ha acquistato la statua richiesta a Medjugorje nel settembre 1994. Al ritorno dal pellegrinaggio, la portò in processione e la installò in una piccola nicchia di pietra nel giardino della famiglia Gregori.

Il 2 febbraio 1995, festa della Presentazione di Gesù al Tempio e della Purificazione di Maria, questa piccola statua iniziò a piangere lacrime di sangue. Fabio, il padre all'epoca aveva 32 anni, sua moglie 31, la figlia Jessica 5 e il figlio David 2. Il parroco viene informato e il parroco nota il lacrymation La notizia si diffonde rapidamente, tanto più che il giorno dopo il parroco annuncia l'evento ai suoi parrocchiani durante la messa. “Nella nostra piccola comunità, in questo momento sta accadendo qualcosa di straordinario. Una statua della Vergine piange lacrime di sangue. Non lasciamo che questo segno svanisca. "

Seguirono altre lacrymations. La folla è al Gregory's per pregare davanti alla statua. Gli ingorghi si verificano davanti alla loro casa. Gli agenti di polizia arrivano per vedere cosa sta succedendo e anche loro assistono ai gas lacrimogeni.

 

Viene costituita una commissione teologica per studiare i fatti. L'ultimo strappo è avvenuto nelle mani di monsignor Grillo. Ha detto: “È vero, la Madonna ha pianto nelle mie mani e c'erano quattro o cinque testimoni. Avevo appena celebrato la mia messa, erano le 8.15 del 15 marzo. Ho preso la statuetta e, mentre recitavo il Salve Regina, si è messa a piangere davanti ai miei occhi. "

 

Le analisi hanno dimostrato che questo sangue è sangue umano, di tipo maschile. La piccola statua è stata esaminata scientificamente ed è stato dimostrato che non c'erano sartiame.

Monsignor Grillo decise quindi di collocare, il 17 giugno 1995, la statuetta a destra della chiesa in una nicchia appositamente progettata per l'occasione. Un grande santuario di vetro circonda questa nicchia in modo che sia protetta. Sul volto della Madonnina si notano tracce di rosa che sembrano indelebili e che ricordano quelle lacrime di sangue.

I fedeli vengono a pregare davanti alla statua e il vescovo Grillo ha citato casi di guarigioni inspiegabili e numerose conversioni, in particolare quelle dei testimoni di Geova.

Come venire a Pantano? Se sei a Roma, vai alla stazione di Roma Termini e poi prendi un treno per Civitavecchia. Dalla stazione, cammina fino alla cattedrale. Di fronte c'è una stazione degli autobus che porta a Pantano. Chiedete una sosta alla chiesa di Saint-Augustin.

DSC06839.JPG
DSC02328 (2).JPG
DSC02411.JPG
DSC06826.JPG
bottom of page